Articoli

Documenti. Dai giornali del tempo

Stampa

L’Inaugurazione del monumento a Benedetto Cairoli. A Belgirate, con una splendida giornata, si inaugurava Domenica un monumento a Benedetto Cairoli. Il ricordo che sorge in un piazzale specchiantesi nel lago, di rimpetto alla villa Cairoli, consiste in un busto di marmo di Carrara sostenuto da un artistico e ben trovato piedistallo in granito di Baveno, fregiato dello stemma dei Cairoli, in bronzo. Autore dell’opera, di cui si parla con viva e calda lode, è il giovane scultore novarese sig. Gaudenzio Rossi.

Il borgo fin dalle prime ore del mattino è in festa: moltissime bandiere sventolano: ripetute salve di spari echeggiano per l’aria: numerosi invitati giungono ad ogni battello: sono a riceverli i membri del Comitato che curò l’esecuzione del patriottico ricordo.

Alle varie rappresentanze viene offerto il vermouth d’onore nelle sale del palazzo Conelli.

Alle ore 12,15 il senatore Cavallini porgendo il braccio a Donna Elena Cairoli, si avvia al monumento, seguito da un imponente corteo formato di associazioni dell’esercito, dei reduci, di tiro a segno ed operai con bandiere e musiche.

Le tribune erette per l’occasione sono gremite di pubblico scelto, fra cui molti villeggianti. Sono presenti l’on. Cuzzi, nostro deputato, l’on. Bonacossa, il senatore Negrotto, il sottoprefetto di Pallanza, il tenente dei carabinieri, parecchi sindaci, il dott. Cav. Parona di Novara, il colonnello Bruzzesi, l’ing. Pavesi di Pavia, il conte Martini, Federico Napoli, il conte Borromeo, consigliere provinciale, il pretore locale, Felice Bedone e molti altri.

Notansi fra gli altri Donna Flaminia Sizzo, ed il cognato conte Sizzo, Elena Rosmini di Ciani, Francesca Cavallini, Teresa Sizzo Bianchi Mina, Adelina Maestri-Molinari Bossi, promotrici del monumento.

Alle 12,30 donna Elena Cairoli, dà il segnale di levare la tela e questa cade: si levano fragorosi applausi e la banda intuona la Marcia Reale.

Si fanno i complimenti allo scultore, il quale commosso ringrazia.

Si leva a parlare l’on. Cuzzi, presidente del Comitato, il quale pronuncia un elevato discorso, ricordando magistralmente le patriottiche benemerenze della famiglia Cairoli; e consegna al Sindaco il monumento: viene interrotto da frequenti applausi.

Dopo di lui parla il Sindaco di Belgirate cav. not. Sala, poscia il senatore Cavallini fa un’applaudita e vigorosa sintesi dell’epopea nazionale di cui fu tanto cooperatore Benedetto Cairoli; l’ing. Urbano Pavesi, rappresentante di Pavia l’ing. Arimondi del genio civile di Novara, il senatore Negrotto, il colonnello Bruzzesi.

 

Città di Verbania. Il Risorgimento su Lago Maggiore - Il Risorgimento su Lago Maggiore
Joomla templates 1.7 by Hostgator